Generazione Anni 90

Benvenuto negli anni 90, dove i ricordi diventano emozioni

seguimi
You Tube Twitter Facebook Instagram




Forrest-Gump
FORREST GUMP (1994)

Regia: Robert Zemeckis.
Attori: Tom Hanks, Robin Wright, Sally Field, Gary Sinise, Mykelti Williamson.


Forrest è un giovane ragazzo statunitense dotato di un’intelligenza sotto la media e con problemi alla colonna vertebrale, nonostante tutto riesce a superare con ottimi risultati tutti gli ostacoli che incombono nella sua vita diventando una celebrità.

Seduto su una panchina in attesa dell’autobus, Forrest racconta ad ascoltatori occasionali le sue straordinarie imprese narrando trent’anni di storia americana, eventi vissuti da ingenuo eroe come la guerra del Vietman, l’integrazione razziale, il clima di pace tra Usa e Cina, l’assassinio di Kennedy, per non dimenticare gli incontri con celebrità come Elvis Presley, John F.Kennedy, John Lennon, Richard Nixon, George Wallace.

Ispirato all’omonimo romanzo di Winston Groom, il film fu riempito di elogi sia dal pubblico e che dalla critica. Nel 1995 fu premiato con sei Oscar tra cui miglior film, miglior regia e miglior attore protagonista a Tom Hanks.
Frase celebre FORREST: "Mamma diceva sempre che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose, dove va, dove è stata."

Il-postno
IL POSTINO (1994)

Regia: Michael Radford; Massimo Troisi.
Attori: Massiomo Troisi, Philippe Noiret, Maria Grazie Cucinotta, Linda Moretti, Renato Scarpa.


Nel 1948 il poeta cileno Pablo Neruda in esilio dal suo paese va a vivere insieme a sua moglie Matilde in un’isola sperduta del Sud Italia. Qui conosce Mario, un giovane ragazzo che accetta onorato l’incarico di postino ausiliario, con il compito di consegnare la corrispondenza del poeta. Tra i due nasce una vera amicizia, tanto che Mario leggendo i versi di “Canto general” si avvicina con passione alla poesia.

Per il suo compleanno il poeta riceve un messaggio audio dal Cile al quale risponde con l’aiuto del suo amico postino. Mario nel messaggio di saluto cita Beatrice, una giovane barista del posto, come la cosa più bella dell’isola. La ragazza onorata da tutto ciò e dalle continue righe poetiche che il postino le dedica, si innamora di lui. Un’amore spesso ostacolato dai parenti della giovane barista, ma risolto con un matrimonio riparatore che vede Neruda fare da testimone al suo amico Mario.
Finito l’esilio il poeta cileno torna nella sua patria, e Mario è sempre più impegnato con le azioni del partito comunista.

Cinque anni dopo Neruda decide di tornare nell’isola per salutare Mario e la sua famiglia. Entrato nell’osteria vede Beatrice e il piccolo Pablito, orfano del padre. Mario morì a Roma prima della nascita del figlio, durante un comizio dove era andato per leggere una poesia in onore dell’amico Pablo Neruda.

Il protagonista Massimo Troisi, visibilmente debilitato a causa di problemi cardiaci, morì 12 ore dopo la fine delle riprese del film, il 4 giugno 1994 alla giovane età di 31 anni.
Frase celebre. "Mario: Don Pablo, vi devo parlare, è importante... Mi sono innamorato!
Pablo Neruda: Ah, meno male! Non è grave, c'è rimedio.
Mario: No, no! Che rimedio...Io voglio stare malato."

Il-postno
IL SILENZIO DEGLI INNOCENTI (1991)

Regia: Jonathan Demme.
Attori: Anthony Hopkins, Jodie Foster, Scott Glenn, Ted Levine, Anthony Heald.


Buffalo Bill è un maniaco assassino in azione in vaste zone del continente americano che uccide giovani donne per poi scuoiarle. Le indagini dell’Fbi non danno buoni risultati e attribuiscono gli omicidi ad un unico serial killer. La polizia federale incarica Clarice, una giovane recluta non diplomata ma con una decisiva intuizione, a parlare con il dottor Hannibal Lecter, uno psichiatra diventato un folle assassino cannibale rinchiuso nel manicomio di Baltimora. Lo scopo del loro colloquio era individuare il profilo mentale del serial killer ricercato, ma per tutto ciò c’è un prezzo da pagare. La giovane agente si sottopone così a delle piccole sedute di analisi dove racconta i sui problemi d’infanzia in cambio di informazioni. I continui colloqui tra i due portano Clarence ad individuare la vera identità del killer, Buffalo Bill alias Jame Gumb, e lo uccide a colpi di pistola poco prima di commettere un altro omicidio.

Nel finale il dottor Lecter evade dalla prigione e far perdere le sue tracce, mentre Clarice viene promossa agente Fbi. Poco dopo lo psichiatra telefona alla sua giovane paziente e alzando gli occhi verso l’aereo presidenziale gli confida che avrà un ospite per cena, chissà se la sua presenza dietro a Clinton e la scorta avrà un secondo fine.
Basato sul romanzo omonimo di Thomas Harris, il film fu candidato a 7 premi oscar e ne vinse 5:miglior film, miglior regia, miglior attore protagonista ad A. Hopkins, miglior attrice protagonista a Jodie Foster e miglior sceneggiatura non originale.

Frase celebre“Vorrei che potessimo parlare più a lungo, ma sto per avere un vecchio amico a cena stasera. Addio.”

Titanic
TITANIC (1997)

Regia: James Cameron
Attori: Leonardo Di Caprio, Kate Winslet, Billy Zane, Frances Fischer, Kathy Bates, Bernard Hill, Victor Garber, Jonathan Hyde.


Un’equipe di ricercatori, operante in mezzo all’Atlantico, è alla ricerca di un prezioso diamante chiamato il Cuore dell’Oceano, situato nella cassaforte del transatlantico Titanic, affondato alla sua prima traversata il 15 aprile 1912.
Recuperata e aperta, la cassaforte non conteneva il diamante in questione ma un ritratto raffigurante una giovane donna nuda con addosso solo quel gioiello. Rose, la ragazza in questione sopravvissuta alla tragedia e ormai anziana, appura la notizia dalla televisione a decide di chiamare i ricercatori per raccontargli la tutta la verità.

A bordo del Titanic ci sono due ragazzi, in prima classe c’è Rose, una 17enne promessa sposa a un uomo ricco solo per salvare la sua famiglia, mentre in terza classe c’è Jack un giovane disegnatore umile e sognatore. Una serie di eventi casuali fanno incontrare e conoscere meglio i due ragazzi, fino far scoccare un amore vero ed innocente. Fu proprio il povero disegnatore a ritrarre la ragazza con il diamante addosso, l’ultimo gesto prima del fatale impatto del Titanic su un iceberg che ne causò l’affondamento. Morirono circa 1500 persone, tra cui anche Jack, mentre Rose messa in salvo sulla scialuppa di salvataggio cambia ila sua identità in Rose Dawson, motivo per il quale viene dichiarata come vittima del naufragio.

Rose concluderà la sua vita gettando nell’Atlantico il famoso Cuore dell’Oceano, il prezioso diamante da tutti ricercato, che custodì in silenzio e affetto per tutti questi anni.
Il film è stato il più prezioso della storia con quasi 300 milioni di dollari spesi e premiato con 11 premi
Oscar.
Frasi celebre: “Quando non hai niente, non hai niente da perdere”.

Pulp-Fiction
PULP FICTION (1994)

Regia: Quentin Tarantino
Attori: John Travolta, Uma Thurman, Samuel l. Jackson, Tim Roth, Amanda Plummer, Bruce Willis, Ving Rhames, Harvey Keitel.


Una serie di storie apparentemente scollegate fra loro con una sola trama e una disordinata cronologia, che hanno protagonisti un pugile, due gangster, un boss e della sua donna, uno spacciatore e una coppia di rapinatori.
Si inizia con la coppia di rapinatori, Coniglietta e Zucchina che dopo un intenso dialogo si convincono a rapinare la caffetteria dove sono seduti.

La scena successiva vede protagonista due gangster, Vincent e Jules, sicari del boss Marsellus Wallace, ai quali è stato ordinato di recuperare una misteriosa valigetta rubata al capo. Trovato l’indirizzo dei ladri, i due killer entrano nel loro appartamento e ne uccidono due a sangue freddo, prendono la valigetta e tornano dal loro boss. Nel frattempo Wallace parla con un pugile, Butch, per convincerlo a perdere il prossimo incontro sul ring e prendere il totale controllo delle scommesse. Finito con il pugile il boss si rivolge a Vincent ordinandogli di di portare a cena la moglie Mia, una cocainomane dal carattere sbarazzino. I due parlano per tutta la notte e arrivati a casa, Mia trova e scambia dell’eroina per della cocaina, ne fa uno e va in overdose. Vincent riesce comunque a salvarle la vita e una volta ripresa giurano entrami di non parlare di tutto ciò con nessuno. Si ritorna da Butch, il pugile corrotto, che non riesce svolgere l’ordine ricevuto dal boss Wallace, per questo scappa ma viene ritrovato.

Intanto Vincent e Jules sono ancora nella stanza dove hanno ritrovato la valigetta e tengono sotto tiro l’unico dei tre ladri rimasto vivo.
Il tutto è senza epilogo e si torna alla prima scena, con Coniglietta e Zucchina nella tavola calda.
Frase celebre”Wiston Wolf: Sono il signor Wolf, risolvo problemo”.

Trainspotting
TRAINSPOTTING (1996)

Regia: Danny Boyle
Attori: Ewan McGregory, Robert Carley, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller, Kevin McKidd.


Mark Renton è un ragazzo scozzese di Edimburgo, tossicomane, che vive ai margini della società insieme al suo gruppo di amici: Begbie, uno psicopatico violento,Spud un eroinomane, Sick Boy una ragazzo che tenta di tendere sotto controllo la sua dipendenza dall’eroina e Tommy, che fa di tutto per non finire nel tunnel della drogae alcune amiche femmine.
Per vivere si concedono qualche furtarello, si godono spesso sballi totali e provano più volte a disintossicarsi con metodi fai da te.

Fino al giorno della svolta, dove alla strana comitiva viene proposto un affare da due chili di eroina del valore 4.000 sterline che ne frutterebbe circa 20.000.
Ad affare concluso i componenti del gruppo festeggiano tutti insieme, ma la sera invece di spartirsi i soldi, mentre tutti dormono, Mark decide di prelevare la borsa con il bottino e scappare da solo. L’unico ad accorgersi del fatto è Spud che comunque fa cenno al suo amico Mark di andare senza problemi. La mattina seguente Begbie, preso dal nervosismo del furto inizia a distruggere la stanza fino all’arrivo della polizia, mentre Spud trova dei soldi in una cassetta, soldi lasciati dal suo amico come segno di stretta amicizia.

Mark ormai senza più problemi economici, cammina fiero verso una vita più semplice, la stessa che nel suo passato ha disprezzato.
Frasi Celebri “Renton: Questi sono tutti problemi a cui non dovevi neppure pensare quando hai una sana ed onesta tossicodipendenza”

lavitaebella
LA VITA E’ BELLA(1997)

Regia: Roberto Benigni.
Attori: Roberto Benigni, Nicoletta Braschi, Giorgio Cantarini, Giustino Durano, Horst Buchhloz.


In piena epoca fascista Guido e Ferruccio, due simpatici amici, lasciano la vita di campagna per trasferirsi ad Arezzo. Ferruccio, tappezziere di professione, si diletta a scrivere versi comici, Guido il più vivace, lavora come cameriere nel Grande Hotel e sogna di aprire una libreria.
Guido si innamora di Dora, una giovane maestra già promessa sposa di un suo vecchio compagno di scuola che non ha nessuna intenzione di prendere sul serio le attenzioni del giovane cameriere. I continui tentativi di corteggiamento da parte Guido sbloccano la donna e dal loro amore nasce Giosuè.

Quando le cose sembrano andar meglio la guerra si incombe su di loro, a causa delle leggi razziali in vigore pochi anni dopo, Guido e Giosuè, entrambi ebrei, vengono deportati in un campo di concentramento, con loro va Dora che decide volontariamente di seguirli.
Guido per non far spaventare il figlio converte le azioni naziste in giochi, così che il piccolo non si spaventi e riesca a sopravvivere.

Una notte, con l’occupazione nazista ormai agli sgoccioli, Guido chiede all’ingenuo figlio di giocare a nascondino e nascondersi bene per poter nel frattempo andare a liberare Dora, ma fu catturato e subito fucilato. Il bambino, rimasto nascosto fino al mattino seguente, fu trovato dai soldati americani e fatto salire su un carro armato che per lui significava aver vinto il gioco. Poco distante ritrovò la madre e abbracciandola gridò:”Abbiamo vinto!”

Il film record di incassi e con oltre 40 riconoscimenti internazionale inizialmente doveva essere un film comico e intitolarsi “Buongiorno principessa!”.
Frase celebre”Buongiorno Principessa!”

jurassic-park
JURASSIC PARK (1993)

Regia: Steven Spielberg,
Attori: Sam Neil, Laura Dern, Jeff Goldblum, Samuel L. Jackson, Richard Attentbororough.


Il miliardario statunitense John Hammond realizza in un’isola del Guatemala il parco divertimenti più fantastico al mondo, popolato da soli dinosauri portati in vita grazie allo studio del dottor Wu, uno scienziato esperto di clonazione e ricostruzione DNA, il quale si serve del sangue trovato in alcune zanzare dell’era Giurassica per clonare specie di dinosauri erbivori e carnivori. Per ottenere tutti i permessi necessari all’apertura vengono invitati al parco un’equipe di esperti e professionisti del campo. La squadra comprende il paleontologo dottor Alan Grant, la paleobotanica Ellie Sattler, l’avvocato Donald Gennaro e un insieme di azionisti.

Durante la visita una serie di eventi causa la ribellione dei dinosauri, i quali a partire dal temutissimo T.rex invadono le zone non di loro competenza fino ad arrivare alla varie centrali di controllo. La gita diventa un vero inferno, i dinosauri ne sono i padroni cibandosi di qualunque essere umano vada davanti ai loro occhi.
Gli scienziati si trovano da soli davanti al Velociraptor, sembra essere finita per tutti,ma è in questo momento che il T.rex si avventa su di lui e lo scaraventa per terra. Approfittando del combattimento tra i due dinosauri tutti riescono a scappare e salire a bordo di un elicottero venuto in lsoccorso, lasciando così il parco in mano ai dinosauri.
Nel 1994 il T-REX fu nominato agli Mtv Movie Award come miglior cattivo.
Frase celebre“ Lavoro su predatori da quando avevo vent’anni: leoni, sciacalli, iene...tu!”

schindler
SCHINDLER’S LIST (1993)

Regia: Steven Spielberg.
Attori: Laim Neeson, ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Emberh Davidtz, Jonathan Sagall.


A Cracovia, nel 1939 in pieno regime nazista, l’industriale tedesco Oskar Schindler ha il brillante intuito di rilevare una fabbrica di pentole e marmitte da fornire all’esercito tedesco. Le sue conoscenze ai vertici del potere, l’afflusso di gente che si reca a schedarsi e il divieto agli ebrei di aprire un’attività commerciale sono le caratteristiche principali che concretizzano l’idea dell’imprenditore tedesco.
Alcuni ebrei accettano di prelevare l’impresa e ad aiutare economicamente Schindler. Saranno loro stessi a lavorare e ad essere ripagati senza denaro ma lavorando nella fabbrica e sottraendo utensili al campo di lavoro, comandato da Amon Goeth.

Apparentemente può sembrare un gesto di sfruttamento, ma in realtà questo gesto salverà queste persone dai campi di sterminio, col tempo dopo la vista della moglie Emilie, Schindler decide di creare un campo per i suoi operai dove però le milizie non sono autorizzate ad entrare.
Con l’avvento dello sterminio l’imprenditore tedesco investe tutti i suoi soldi per una nuova fabbrica a Brinnlitz per la creazione di granate. Per compiere questa missione si avvale del suo amico Itzahk Stern, un contabile ebreo, con il quale compila una lista di 1100 persone ebree da reclutare come personale operaio, con l’obbiettivo di salvargli la vita.

Durante l’arrivo dei futuri operai nella zona di lavoro, le donne invece trasportate per un errore burocratico nei campi di concentramento di Auschwitz dove per merito del solito Schinldler riescono ad evitare la morte.
Intanto nelle fabbrica si procede con lo sviluppo delle granate, le stesse granate che risultano difettose al loro utilizzo a causa di piccoli sabotaggi volontari da parte del personale della fabbrica.

Con la resa della Germania finisce la guerra e Schindler, ormai senza soldi, scappa per evitare la cattura da parte dei soldati sovietici. Prima di fuggire i suoi amici operai gli consegnano una lettera contenente tutte le loro firme, più di 1000, da esibire in caso di cattura dove raccontano la loro storia e descrivono l’imprenditore nazista come l’eroe della loro salvezza. Insieme alla lettera gli viene consegnato un anello d’oro sul quale è incisa una citazione del Talmud, “Chi salva una vita salva il mondo intero”.
Frase celebre Oskar Schindler :" Il vero potere non è poter uccidere, ma avere tutti i diritti di farlo, e trattenersi!".

american-beauty
AMERICAN BEAUTY (1999)

Regia: Sam Mendes.
Attori: Kevin Spacey,Annett Bening, Thora Birch, Mena Suvari.


Lester Burnham è un uomo di 42 anni depresso e insoddisfatto della propria vita, sposato con Carolyn e padre di Jane, una ragazza di sedici anni con bassa autostima e con continui conflitti con la propria famiglia. A sconvolgere la vita della famiglia è l’arrivo dei nuovi vicini, la famiglia Fitts, composta da Frank un colonnello del corpo dei Marins in pensione, la moglie Barbara e il figlio Ricky, un abituale consumatore di droghe leggere.

A scatenare in Lester le passioni perdute sono due giovani adolescenti, Angela un seducente amica della figlia che cerca di catturare l’attenzione dell’uomo con le su avances e Ricky, il figlio dei vicini con il quale torna a fumare marijuana e fare palestra . Con entrambi si crea una vera amicizia, stanno sempre insieme, soprattutto con Ricky, il quale viene spiato spesso dal padre il quale fraintende momenti di sballo tra i due come atti di omosessualità.

La stessa omosessualità segreta e repressa che Frank confida a Lester, ma fu per colpa di questa confessione che Frank si trasforma in un assassino e uccide il suo vicino mentre guardava commosso la foto della sua famiglia. Frase celebre Lester Burnham:"È una gran cosa quando capisci che hai ancora la capacità di sorprenderti, ti chiedi cos'altro puoi fare che hai dimenticato!"