Generazione Anni 90

Benvenuto negli anni 90, dove i ricordi diventano emozioni

seguimi
You Tube Twitter Facebook Instagram


Musica




Se si potessero descrivere gli anni 90  basterebbe un solo aggettivo:INDIMENTICABILI.
E' la musica la protagonista principale di questo decennio, la prima donna, l'unica a lasciare indelebili ricordi. La stessa musica che abbiamo prima vissuto, criticato e poi rimpianto.
Chi non ha mai viaggiato con la mente ascoltando canzoni di quell'epoca,chi non hai mai sognato di tornare indietro nel tempo e ritrovarsi a ballare nei locali più blasonati di quel tempo o in un stadio durante un concerto rock!
Gli Anni 90 ci hanno lasciato davvero un'eredità musica le preziosa. E' in questo periodo che esplodono le icone pop, il grunge, la metal, il britpop, l'elettronica, la tecno, l'house e sopratutto lei, la regina indiscussa:LA DANCE MUSIC.

musica

Sono le radio che portano alla ribalta i gruppi del momento, mentre i dj sfornano produzioni mixate, volume e timbro nati da strumenti differenti, registrati precedentemente su supporto digitale o analogico. Nasce così in Italia, il "deejay time" da mamma Radio DEEJAY, frequenza 96.7 che ogni sabato sera alle 21 mandava in onda le hit più famose e ballate nelle maggiori discoteche nazionali e internazionali. Impossibile non ricordare deejay Albertino che esordiva con lo slang "PIAAAAAAAAAACCCCC!!!.


E' il 1994 comunque l'anno più produttivo dal punto di vista discografic, Elton john, La Bouche e Dr Alban vengono contaminati dal fenomeno della eurodance e contemporaneamente in Italia artisti come Corona e Alexia in pochi mesi conquistano il mercato europeo con la vendita dei loro dischi, anche se, il brano più gettonato e simbolo della music dance è fra tutti "Rhythmis a dancer" degli Snap! Probabilmente si potrebbe disquisire allungo sul brano più bello di quei tempi perché la lista di perle targati "'90" è davvero interminabile; la scelta è davvero ardua perché non c'è pezzo di quegli anni che non faccia parte del nostro dna.


A far ballare nelle discoteche italiane c’è anche un disc jockey di nome Gigi d’Agostino, uno dei fondatori della musica dance italiana. Il salto da disc jockey a vera e propria star è stato imminente, mixava un successo dietro l’altro senza mai passare in secondo piano. Le sue canzoni sono ancora degli evergreen nella movida di oggi.
In questo decennio esplode anche il fenomeno delle Boy Band, come non ricordare i Backstreet Boys, i Take That e le pazze Spice Girls, che in pochi hanno hanno creato successi su successi. Intanto in Italia crescevano talenti come Max Pezzali negli 883, Jovanotti, J-ax, e la sera si cantava per le piazze d’Italia insieme a Fiorello e il suo Karaoke!

La musica anni Novanta viene ascoltata in tutto il mondo, aumentavano senza limiti le case discografiche, soprattutto nel campo della music dance, un nuovo stile di musica caratterizzato da uno suono unico che portava milioni di ragazzi a ballare dalle loro camerette di casa alle discoteche più frequentate delle città.
Ci sono anche gruppi e cantanti che hanno scalato le vette di tutte le classifiche con le loro canzoni ma non sono riusciti a confermarsi nel tempo con altri brani, ricordiamo ad esempio Anggun prima con “Snow on the Sahara” e poi insieme a Litfiba in “L’amore immaginato”, seguono i Gazosa, gli Aqua, Luo Bega e tanti altri.


La dance fu l’evoluzione del millennio! Noi che siamo cresciuti a pane, nutella e walkman nelle orecchie.
Cari ragazzi di oggi, la musica degli anni 90 ha creato pezzi da 90, canzoni e compilation che ancora oggi sono vendute e ascoltate. C’è chi le rimixa, chi crea cover, ma sempre di quelle melodie si tratta. I tempi cambieranno,ma la musica che ci ha accompagnato durante quel bellissimo periodo e sopratutto la dance anni 90 è come il primo amore:NON SI SCORDERANNO MAI.