Generazione Anni 90

Benvenuto negli anni 90, dove i ricordi diventano emozioni

seguimi
You Tube Twitter Facebook Instagram




cramberries
THE CRANBERRIES

I Cranberries sono un gruppo rock irlandese che raccoglie i suoi successi negli primi anni Novanta. Capaci di emozionare con melodie appartenenti al rock celtico tipico dell’isola, riescono a raccogliere la popolarità grazie ai virtuosismi vocali della cantante del gruppo, Dolores O’Riordan.
Il vero successo arriva nel 1993 con l’uscita dell’album “No Need To Argue” che raggiunge il traguardo di 13 milioni di copie vendute, merito soprattutto del brano Zombie, considerato il pezzo più famoso dal gruppo, con il quale si denuncia la violenza sui bambini in Irlanda del Nord.
Un successo, quello dell’album “No Need To Argue”, che frutta grande prestigio soprattutto alla cantante O'Riordan, chiamata a esibirsi insieme a Luciano Pavarotti ('95), e a partecipare con la band al "remake" di Woodstock ('94) e al concerto in onore dei Premi Nobel a Oslo, Norvegia.
Il seguito della loro carriera è stato contrassegnato da un rapido e predestinato declino artistico, seppur sempre sostenuto da buoni riscontri sul piano commerciale.

the-prodigy
THE PRODIGY

I The Prodigy sono un gruppo musicale britannico nato nel 1990. Molto probabilmente si posso definire i padri della musica elettronica moderna, nati dalla nuova musica che si stava affermando in Europa, si distinguono con un suono considerato una miscela di techno music e punk rock accompagnati dalla voce stralunata di Liam Howlett.
Sicuramente vi sarà capitato di asclotare almeno una volta Firestarter, vero successo della band nonostante il video venga quasi bandito per i riferimenti espliciti alla piromania e molti spettatori dello show Top of the Pops si lamentino che il frontman spaventa i loro figli. Comunque sia, l'imperdinbile lick di chitarra e i particolari vocalizzi di Flint, rendono la canzone una hit immediata in tutto il mondo, compresi gli States, dove MTV la programma nello show Buzz Bin lanciando così l'electronica anche oltreoceano .

articolo31
ARTICOLO 31

Gli Articolo 31 è un gruppo rap made in Italy, formatosi a Milano nel 1990 grazie al duo J-Ax e Dj Jad, rispettivamente un rapper e un disc jockey.
Il loro successo oltre ad essere musicale è anche commerciale, sia in Italia che all’estero, merito del loro genere che comprende il freestyle e la composizione di noti ritornelli, una vera e propria nicchia commerciale del decennio.
In origine avrebbero voluto chiamarsi "Articolo 41" (da un articolo di legge che prevede la possibilità di essere esentati dal britannicoservizio militare per sindromi nervose), ma su suggerimento di un professore universitario cambiarono il loro nome in Articolo 31 , in riferimento alla Section 31 del Broadcast Authority Act, una legge emanata nel 76 dal parlamento irlandese, che costitutiva una minaccia alla libertà di espressione vietando cioè a qualsiasi partito o organizzazione politica non autorizzata e ritenuta pericolosa per l’ordine pubblico, la loro presenza nei mezzi di comunicazione. La Section 31 venne infine abrogata solo nel 1994.
Tra i loro successi di quegli anni ricordiamo l’uscita del primo singolo “Strade di città” pubblicato solo su vinile e a tiratura limitata, “Spaghetti Funk”, “Nessuno”, “Così com’è”.

take-that
TAKE THAT

I Take That sono un gruppo pop britannico, precisamente originario di Manchester. Esempio di eccellente boy band, il gruppo è formato da cinque giovani ragazzi, Gary Barlow, Howard Donald, Mark Owen, Jason Orange e Robbie Williams, quest’ultimo lascia la band nel 1995 per approdare nel mondo della musica con la carriera da solita.
In quel decennio emergono diverse boy band, loro erano considerati i migliori nel loro genere visto il successo commerciale e di costume ottenuto con la vendita di circa 35 milioni di dischi nel mondo.
Tra gli album  di maggio successo ricordiamo “Take That & Party”, “Everything Changes”e “Nobody Else”, mentre tra i singoli che hanno scalato le classifiche mondiali ci sono "Pray", "Relight My Fire", "Everything Changes" e "Babe".
Il gruppo si scioglierà nel 1996, a seguito dell‘uscita dal gruppo di Robbie Williams, per tutti continuerà una carriera da solisti.

bluevertigo
BLUEVERTIGO

Bluevertigo è un gruppo nato dal progetto musicale di Marco Castoldi, in arte Morgan e Andrea Fumagalli, detto Andry.
Due artisti che hanno sconvolto il genere pop rock italiano con melodie elettroniche e glam, considerati il meglio della New Wave all’Italiana.
Dopo qualche anno si aggiungoino al gruppo il batterista Sergio Carnevale e il chitarrista Marco Pancali, tutti insieme parteciperanno a Sanremo Giovani con la canzone “Iodio” dove ottengono il terzo posto, siamo nel 1994.
Vero leader del gruppo è Morgan, artista dalle mille sfaccettature e risorse che porterà i Bluevertigo ad essere un fenomeno unico per panorama musicale italiano.

oasis
OASIS

Gli Oasis sono un gruppo rock nato nel 1991 a Manchester e tuttora in attività. Pionieri del genere britpop riescono a vendere circa 65 milioni di dischi in tutto il mondo e rimangono fino ad oggi una delle band più titolate.
La band formata dai fratelli Gallagher, Liam e Noel, riesce ad influenzare molto britannici in cerca di nuovi idoli capaci di essere gli eredi all’altezza dei famosi Beatles.
La loro musica, a metà tra il rock anni settanta e il rock and roll, ha dato un nuovo significato al termine Britpop. I fratelli Gallagher sono gli unici membri della formazione originaria rimasti a far parte della band. La formazione attuale è completata dal chitarrista ritmico o principale Gem Archer, dal bassista Andy Bell e dal batterista Chris Sharrock.
Tra le caznoni di maggior successo come non nominare Wordwall e proprio inno generazionale. L’album Wonderwall uscì il 30 ottobre 1995 con tre inediti, raggiunse il secondo posto nel Regno Unito ed entrò nella top ten delle classifiche dei singoli americani. La notorietà di cui gode ne fa, forse, il pezzo più conosciuto nel repertorio della band.

883
883

Tutto inizia tra i banchi di scuola del Liceo Scientifico Niccolò Copernico di Pavian. Siamo negli anni 80, Max Pezzali e Mauro Repetto si ritrovano compagni di scuola, diventano amici e cominciano a scrivere canzoni sognando l'America e il successo. Iniziano con qualche apparizione radiofonica e si fanno chiamare "I Pop", cantano dei loro pezzi in inglese dal genere un po' rap ma senza avere molto successo tanto da sospende momentaneamente questa avventura.
A fargli rialzare la testa ci pensa Claudio Cecchetto, noto produttore discografico, che prima di lavorare sui loro pezzi li aiuta a cambiare il nome del gruppo da “I Pop” a “883”, come la cilindrata della Harly Davidson Sportster, che accomuna la grande passione di Pezzali e Repetto per le moto.
La voce di Max e l’intrattenimento di Repetto si fanno sempre più notare, “Non me la menare” e “6 1 Sfigato” sono solo l’inizio di un successo.
Dopo i successi degli 1992 e 1993 con “Hanno ucciso l’uomo ragno” e “Nord su ovest est”, Mauro Repetto, un pò risentito dell’etichetta “ il biondino che balla negli 883”, decide di abbandonare il gruppo e tentare la carriera di attore in America.
Pezzali, rimasto solo. con gli anni riesce a ricomporre la band e a conquistare il suo pubblico preferito, i giovani, affrontando tematiche leggere, senza politica e che raccontano le gioe e le difficoltà di tutti i giorni.

muse
MUSE

I Muse sono un gruppo britannico di alternative rock formato nel 1992 a Teignmouth . La loro musica mostra diverse influenze di elettronica, metal, progressive, art rock. I testi dei loro brani, scritti principalmente dal pensiero del cantante del gruppo, Matthew Bellamy, trattano temi riguardanti apocalisse, guerra, universo, la vita extraterrestri e nello spazio in generale.
Nella maggior parte dei brani c’è la firma di Bellamy, vero genio polistrumentista e compositore. Le loro melodie richiamano spesso il rock progressivo degli anni 70 anche grazie all’utilizzo del sintetizzatore e il loro concerti sono prevedono sempre esibizioni molto energiche e stravaganti. Nel 1999 pubblicano l'album Showbiz che conquista i favori del pubblico dell'indie-rock (oltre mezzo milione di copie vendute) e diversi premi della critica.

backstreetboys
BASCKSTREET BOYS

I Backstreet Boys è un gruppo statunitense appartenente alle boy band degli anni novanta. Insieme ai cugini Take That riescono a diventare gli idoli delle adolescenti riscuotendo un successo commerciale notevole, tanto da riuscire nell’impresa di vendere più dischi dei loro rivali con più di 200 milioni di dischi ventuti in tutto il mondo (120 milioni solo contando gli album e la raccolta). Con il primo singolo "I Want It That Way" riescono a raggiungere il primo posto nelle hit di ben 18 paesi, da qui iniziò la loro ascesa.
In agosto, i Backstreet Boys fecero un sold out per il loro tour di 39 città in meno di un giorno, vendendo 765 000 biglietti in un paio di ore, dovendo così ampliare le date del Millenium Tour alle quali Partecipò in apertura dei concerti l'attrice e cantante Mandy Moore. Ad oggi Millennium è il secondo album più venduto degli anni '90 con 40 milioni di copie vendute nel mondo, alle spalle di The Bodyguard di Whitney Houston.

spicegirls
SPICE GIRL

Nel 1994 a Londra si formano le Spiace Girl, gruppo musicale britannico tutto al femminile. Eèa comporlo sono cinque belle ragazze : Geri Halliwell, Melanie C, Victoria Adams, Melanie B ed Emma Bunton. Il loro successo ha inizio con il grido “Girl Power!”, vendendo più di 75 milioni di dischi.
Il loro progetto nasce da un annuncio su The Stage, che ha segnato l'immaginario collettivo grazie a un massiccio successo commerciale, discografico e non, durante la seconda metà degli anni novanta. Il loro singolo di debutto, "Wannabe", nel 1996 , pezzo rimasto per sette settimane in vetta alla classifica britannica che ha lanciato il gruppo verso un successo ben presto definito «fenomeno internazionale».
Il loro genere è principalmente il pop, miscelato con un po di dance, il tutto accompagnato da qualche moda del momento con l’obbiettivo di cavalcare sempre l’onda più alta aiutando così la notorietà e le vendite. In pratica è la risposta alle famose boy band, dove oltre la musica esce fuori la malizia dei componenti.
A fine decennio la band si scioglierà, le ragazze intraprenderanno carriere da soliste, ma i successi sono saranno gli stessi per tutte.

aqua
AQUA

Gli Aqua sono un gruppo musicale composto da quattro ragazzi danesi e una cantante di origine norvegese, Lene Nystrom.
Nel 1997 fanno il loro debutto in Scandinavia, canzone del momento e che li porta al successo è Barbie Girl, appartenente all’album Aquarium.
Un contributo fondamentale a questo singolo è sicuramente il video musicale, che vede i componenti della band rappresentati in maniera fumettistica. Il video vede la cantante Lene Nystrom nei panni di Barbie e Renè Dif rappresentare il compagno Ken.
Tutti gli altri video seguirono le orme di Barbie Girl, come se le canzoni appartenessero a degli episodi di un serie televisiva.
Il loro successo diminuì con il mutare della sonorità in Europa e con il nuovo ormai alle porte. Tra i loro brani più noti ricordiamo My Oh My, Doctor Jones, Lollipop (Candyman), Cartoon Heroes e Around the World.

Eiffel65
EIFFEL 65

Gli Eiffel 65 nascono nel 1998 a Torino, negli studi della casa discografica Bliss Corporation. La band è costituita da tre ragazzi, il DJ Gabry Ponte (Gabriele Ponte), il musicista Maury (Maurizio Lobina) ed il front-man nonché cantante Jeffrey Jey, alias Gianfranco Randone. Il nome della band ha origine dal una scelta casuale effettuata da un computer che individuò in un elenco di possibili nomi la parola "Eiffel", alla quale fu aggiunto per errore il numero 65 le cui cifre appartenevano a un numero telefonico scritto su una demotape.
Canzone di esordio del gruppo italiano è Blue (Da Ba Dee), siamo nell’ottobre del 1998. Cinque mesi dopo questa brano viene recuperato dall’emittente lombarda Discoradio, specializzata nella trasmissione di bravi Italodance. Diventò subito un disco di grande successo, in poco tempo riuscì a scalare le classiche italiane e d’Europa, arrivando fino negli Usa.
Dopo il successo del primo singolo, la band italiana esce con un altro brano dal titolo “Move you body”, anch'essa hit da dancefloor, e allo stesso tempo irraggiungibile nelle classifiche di vendita in molti paesi. Il disco precederà l'uscita del primo album del gruppo, Europop (1999). Arrivano a vendere con questo album più di 4 milioni di copie nel mondo di cui tre milioni solamente negli Stati Uniti (traguardo fino allora impensabile per un artista italiano), diventando così la band italiana di sempre ad essere riuscita a vendere più copie negli Usa. I tre chiudono il millennio con Too Much of Heaven, traccia estratta da Europop.