Generazione Anni 90

Benvenuto negli anni 90, dove i ricordi diventano emozioni

seguimi
You Tube Twitter Facebook Instagram


Serie-tv




È difficile dimenticare l’intero decennio degli anni 90, sopratutto se è stato attraversato da tante serie-tv che con le loro sigle, i loro attori e le loro storie hanno rivoluzionato la vita di interi gruppi di amici.
La maggior parte erano di produzione americana, ed hanno accompagnato la nostra adolescenza in quei lunghi pomeriggi d’inverno dove non ci staccavamo mai dalla tv.
C’erano serie-tv per tutti, per i ragazzi e per gli adulti, per chi era amante dell’azione e dell’avventura, per chi invece preferiva ridere e credere a cose impossibili o per chi voleva solo staccare la spina dopo una giornata di lavoro e godersi un po di tv, ma senza annoiarsi.


friends-beverly

La differenza tra i telefilm degli anni 90 e quelli di oggi? Semplice, di quelli di oggi non ricordiamo bene ne le sigle ne gli attori, invece di quelle anni 90 sappiamo, anche a distanza di anni, le lunghe sigle a memoria, le battute, gli attori e addirittura intere puntate andate in onda.
Le serie di quel decennio si dividevano in più fasce orarie.

Si inizia dal primo pomeriggio, più o meno in corrispondenza con l’ora della merenda, con le sit-com ambientate nelle scuole americane. I telefilm del pomeriggio erano simpatici, da ridere e facevano innamorare. Come non ricordarsi dei ragazzi di Beverly Hills 90210 che con i loro ciuffi hanno rubato i cuori delle adolescenti di quasi due generazioni, una serie durata tutto il decennio, dal 1990 al 2000.
Prima della fine della serie si stava già pensando chi fossero gli eredi e il trono spettava ai ragazzi di Dawson’s Creek. Ambientato in una cittadina di provincia, fu inizialmente richiamato per i suoi riferimenti ossessivi sul sesso, ma ridimensionato, col passare del tempo diventò un telefilm di successo.


baywatch

Difficile dimenticare i corpi scolpiti e i costumi rossi dei bagnini di Baywatch, che correvano per le spiagge d'America e si tuffavano nelle acque dell’Oceano per salvare vite umane effettuando veri e propri miracoli. Per chi era amante dei pre-serali c’erano sopratutto due serie-tv bellissime ma diverse.

Da una parte c’erano loro, i migliori, i sei ragazzi di Friends che con le loro storie d’amore, di lavoro, di tradimenti e delusioni hanno preso spazio nei cuori dei loro fans. Un telefilm che fu fonte d’ispirazione per altre sit-com, ma che riuscì a mantenersi al primo posto grazie alla bravura degli attori sia come singoli che come gruppo.
Dall’altra parte c’era un ragazzo di colore, che ballava e cantava : "Questa è la maxi-storia di come la mia vita cambiata, capovolta, sottosopra sia finita seduto su due piedi qui con te ti parlerò di Willy superfico di Bel Air, eh Uau!". Si proprio lui, Willy Smith, il divertente protagonista di Willy il Principe di Bel Air. Un telefilm dalla sigla unica, che tutti i ragazzi della generazione anni 90 hanno cantato almeno una volta, con una storia basata sulla vita di un ragazzo partito dalla periferia di Philadelphia per andare a vivere nella prestigiosa villa degli zii a Bel Air, con l’obiettivo di cambiare il suo modo di vivere, ma fu lui a cambiarlo i suoi nobili parenti.

La sera invece era per chi prediligeva l’avventura, l’azione e la fantascienza. Si passava dalle sale operatorie di ER-Medici in prima linea, agli spettacolari arresti del Commissario Rex, per non dimenticare gli agenti Fbi di X-Files che con le loro storie su gli extraterrestri hanno lasciato dubbi e paura a molti ragazzi per tutta la notte.
Questi sono solo alcuni delle serie-tv che ci ricordiamo, non dimentichiamoci La Tata, Sex and the City, Walker Texas Ranger, Highlander, Will & Grace, Ally McBeal, Settimo Cielo, Jag, e tanti altri da rivedere insieme anno per anno.